Serie A, termina l’assemblea: sei richieste al Governo

Emergenza Coronavirus Serie A
© foto www.imagephotoagency.it

Lega Serie A, terminata l’assemblea in videoconferenza: i sei punti del documento da presentare al CONI e al Governo

La Lega Serie A si è riunita oggi in videoconferenza per stilare il documento che Gabriele Gravina, presidente della FIGC, presenterà al CONI e al Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. Qualora il campionato maggiore non dovesse ripartire il danno economico sarebbe pari a 720 milioni di euro (botteghino, diritti televisivi e merchandising).

Come riporta Sky Sport, sono sei i punti toccati nel documento: misure economiche per sostenere il costo del lavoro, un diverso piano di ammortamento, nuove forme di finanziamento, come le scommesse sportive. Chiesta poi una diversa organizzazione della vendita dei diritti sportivi e misure utili per incentivare la costruzione di nuove infrastrutture. In contemporanea sul tavolo della FIGC arriveranno i documenti della Serie B e Lega Pro, i cui danni della non ripresa dei campionati si stimano rispettivamente attorno ai 200 milioni  di euro e 84 milioni di euro.