Sturaro e il derby perso: «Allegri e Paratici mi sfottevano»

sturaro juventus
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex Genoa Sturaro preso di mira in casa Juventus dopo il derby vinto dalla Sampdoria: «Allegri e Paratici, quanti sfottò». Poi l’inaspettata dichiarazione sui tifosi blucerchiati

Quella di domenica tra Sampdoria e Juventus sarà una gara dal sapore diverso per Stefano Sturaro. Il centrocampista bianconero, infatti, tornerà al “Ferraris”, lo stadio che lo ha ospitato per tanto tempo durante la sua militanza tra le fila del Genoa: «Adesso sono alla Juve e quindi la sento meno – chiarisce – ma il fatto di incontrare la Samp è sempre un po’ particolare. Marassi poi è uno stadio speciale». Nato a Sanremo e cresciuto nelle giovanili del Grifone, Sturaro non nasconde comunque la sua ammirazione per il pubblico della Sampdoria: «La tifoseria del Genoa è fantastica, ma tutto sommato anche quella della Samp lo è. E poi con i tifosi vicino al campo senti tanto il pubblico. Marassi è inglese, c’è atmosfera. Gli sono molto affezionato». Proprio in virtù della sua genoanità acquisita, per Sturaro non dev’essere stato bello veder perdere per tre volte di fila la sua ex squadra nel Derby della Lanterna. Lo 0-2 rimediato dai rossoblù durante la scorsa giornata di campionato gli ha causato non pochi problemi di convivenza con staff e dirigenti: «Ho visto il derby in ritiro e non sono mancati gli sfottò. Quelli di Allegri, che non ha perso occasione per una delle sue battute feroci, ma soprattutto quelli di Paratici, che simpatizza per la Samp», ha concluso alle colonne di Tuttosport.