Yoshida svela: «Perché la Sampdoria? Mi ricorda Nagoya»

Yoshida Sampdoria
© foto sampdoria.it

Il difensore giapponese Yoshida ha rivelato i motivi che lo hanno spinto ad accettare il trasferimento alla Sampdoria

Maya Yoshida è pronto a ripartire da zero. Una scelta azzardata, quella di lasciare Southampton per la Sampdoria, che gli permette di rivivere le emozioni del passato: «Nessuno si aspettava che io andassi via da Southampton. Alla fine ho avuto il coraggio di provare e la voglia di migliorarmi ancora per andare più avanti. Invece di accontentarmi di sedere in panchina e assistere da lì al cambio generazionale. Vorrei giocare ancora e essere protagonista delle partite e della mia carriera».

«Ormai a Southampton mi trovavo talmente bene senza fare fatica, ma qui devo cominciare da zero come avevo fatto quando ero arrivato in Europa, a Venlo in Olanda. Riassaporo quella voglia di partire da zero, mi ricorda la mia prima stagione a Nagoya. Per cui ho scelto il numero 34 che avevo a Nagoya», ha concluso Yoshida al Secolo XIX.