Ferrero: «Puntiamo sui giovani. Balotelli? Solo fantasie»

© foto www.imagephotoagency.it

Oggi giornata di assemblea per la Lega Serie A. Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero è stato intercettato dai giornalisti all’uscita e ha rilasciato alcune dichiarazioni sul calciomercato, ma soprattutto sulla voglia della società di puntare sui giovani: «Abbiamo iniziato a costruire la squadra del futuro partendo dalla Sampdoria Next Generation, abbiamo portato tantissimi ragazzi e cercheremo di tirare fuori 2-3 calciatori l’anno per la prima squadra. Servirà essere bravi e fortunati».

Dopo aver spento ogni voce su Vincenzo Montella, il numero uno blucerchiato ha toccato il tasto Soriano, che sembra nuovamente rientrare tra gli obiettivi di mercato del Napoli e potrebbe essere una pedina utile per arrivare a Valdifiori: «Soriano? Ricominciamo con l’interesse del Napoli. Io non ho ricevuto richieste, chiedete a De Laurentiis. Valdifiori? Non me ne intendo, sono un neofita del calcio».

Resta in dubbio la posizione di Antonio Cassano, che ha dichiarato di non voler rimanere un altro anno a scaldare la panchina e ora bisognerà trovare una soluzione: «Sarà uno dei giocatori che faranno parte del progetto. Dobbiamo trovare un accordo per il futuro perché per andare avanti serve una volontà comune». Niente da fare, invece, per Mario Balotelli alla Sampdoria: «Quella è solo una fantasia».

Colazione importante, quella di stamattina a Milano con il presidente del Genoa Enrico Preziosi: «Abbiamo trovato un punto d’incontro per condividere Marassi, anche se lo stadio è più blucerchiato perché ci abbiamo vinto più trofei di loro. Mi auguro di poter eguagliare anche in minima parte quei successi. Prima dei tifosi sono io a voler fare un mercato importante, sono il primo tifoso della Sampdoria. Ho capito quanto ho sofferto lo scorso anno – conclude – e non voglio ripetere questa cosa».

Condividi
Articolo precedente
Ferrero non ha dubbi: «Montella resta alla Sampdoria»
Prossimo articolo
Pres. Crotone: «Budimir alla Samp? Cercheremo di trovare un accordo»