Il futuro è Montella: ecco la strategia condivisa

© foto www.imagephotoagency.it

La fiducia della Sampdoria in Montella è massima. Il patron Ferrero non ha mai pensato ad un cambio, anzi è pronto a continuare con lui, a rispettare i due anni di contratto. Del resto le occasioni per un ribaltone non sono mancate, ma la stima nei confronti del tecnico non è mai mutata. Lo sa bene lo stesso Montella, che in un’occasione avrebbe fatto i complimenti alla dirigenza, «perché con una media così non so in quante altre piazze avrei resistito». Evidentemente c’è grande sintonia tra la società e il suo allenatore.

 

Ci sono già stati dei summit tra Montella, il direttore sportivo Osti, l’avvocato Romei e il presidente Ferrero: come evidenziato dall’edizione genovese de La Repubblica, c’è la volontà, nel rispetto dei parametri economici fissati, di costruire una squadra che risponda alle richieste del tecnico. La difesa sarà composta da giocatori più veloci (sono previsti due rinforzi) e il centrocampo dovrà conservare qualità, ma avere maggiore prestanza e personalità (dovrebbero arrivarne un paio anche in questo caso). Va rimodellato l’attacco e va deciso innanzitutto se trattenere o meno Muriel. Infine, va svecchiata un po’ la squadra. 

Condividi
Articolo precedente
Lega Pro: giù Savona e festa Spal, male il Cuneo
Prossimo articolo
Ferrero blinda Montella: «Ripartiamo con lui per toglierci soddisfazioni»