No di Fassone alla Sampdoria: promozione in vista per Bosco

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo una fase di corteggiamento è arrivata la risposta definitiva: Marco Fassone non sarà l’amministratore delegato o il direttore generale della Sampdoria. E probabilmente nemmeno del Torino, che gli ha proposto la carica al pari del presidente blucerchiato Massimo Ferrero. L’ex dirigente di Juventus, Napoli e Inter ha deciso di andare all’estero, forse in Inghilterra o Germania. Corte Lambruschi, come riportato da La Repubblica, aveva pensato a lui per sgravare Antonio Romei da alcuni compiti buocratico-amministrativi e forte del legame particolare tra i due. Nonostante l’avvocato si stia occupando in prima persona della vicenda Ferraris, relazionandosi con il Genoa, il Comune di Genova e il consorzio stadium di Beppe Costa, non entrerà nei quadri societari. Da qui la necessità di trovare qualcuno che rappresenti un raccordo tra la società e la proprietà. Ferrero aveva pensato a Walter Sabatini, che sembrava in rotta con la Roma, ma ora crescono le quotazioni di Alberto Bosco, che da due anni è già nel club blucerchiato, di cui è direttore operativo. Si parla di promozione a direttore generale, ma la nomina non è stata ancora formalizzata.

Condividi
Articolo precedente
Per Castan va Montella in pressing
Prossimo articolo
Conto alla rovescia: si cerca destinazione per il pre-ritiro blucerchiato