Romairone: «Abbiamo ritrovato la nostra identità»

© foto www.imagephotoagency.it

Il Carpi questa sera si gioca col Milan la possibilità di proseguire in maniera storica il proprio cammino in Coppa Italia. Tra il sogno e l’ambizione, però, domenica i biancorossi torneranno in campo contro la Sampdoria cercando di apporre un tassello importante sulla lotta per la salvezza, sfruttando anche l’aria nuova degli acquisti effettuati nel corso di questo avvio di mercato invernale.

 

La situazione, evidentemente, resta ancora calda sul fronte delle entrate, come testimonia Giancarlo Romairone: «Il nostro approccio è sereno e siamo consapevoli di aver fatto un grande percorso, siamo qui meritatamente. Vogliamo una prestazione soddisfacente perché per noi questa partita è un premio. Dopo l’impresa dell’anno scorso sono state fatte scelte che hanno destabilizzato l’ambiente, faticando a trovarsi, ma il ritorno di Castori e il mio ingaggio ha posto esperienza e riportato all’antico. Abbiamo ritrovato la nostra identità. Cerchiamo giocatori motivati, che mettano al primo posto il Carpi. Non arriveranno grandi nomi, ma giocatori muscolari, veloci, che abbiano fame e si sacrifichino. Borriello? Non sappiamo dove andrà, abbiamo preso questa decisione. Marco è un giocatore molto forte, ha fatto la sua parte e a malincuore abbiamo preso delle decisioni forti. Le nostre strade – conclude il direttore sportivo ai microfoni di Rai Sport – si divideranno, ma troverà di sicuro una sistemazione».

Condividi
Articolo precedente
Ferrara: «Sono riconoscente alla Samp»
Prossimo articolo
Per il centrocampo piace Guilherme