Cassano, addio alla Samp: «Grazie a Pedone e staff, al momento opportuno parlerò»

cassano sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Epilogo amaro per Cassano, oggi l’ultimo giorno a Bogliasco con la Primavera della Sampdoria: «I “signori” vi diranno perché non hanno voluto che continuassi ad allenarmi qui»

Con oggi si conclude ufficialmente e sotto tutti gli aspetti la seconda avventura di Antonio Cassano alla Sampdoria. Il fantasista barese ha salutato tutti e svuotato il suo armadietto, dopo che la società in questi giorni gli ha negato di poter continuare ad allenarsi a Bogliasco con la Primavera: «Sono triste, la cosa che mi dispiace di più è non potermi allenare con i ragazzi. Ringrazio Pedone e tutto il suo staff – ha detto all’uscita dal centro sportivo – sono stati fantastici. Ringrazio anche tutti i ragazzi, ho imparato molto da loro, ma nella vita si va avanti». La Primavera blucerchiata gli ha riservato un caloroso saluto dopo questi mesi passati insieme, e Cassano non può restare indifferente: «Questa è la cosa che mi aspettavo da ben altre persone – riporta Primocanale – me l’hanno fatta loro e sono molto felice per questo. Questa è la vita, io vado avanti sempre a testa alta. I “signori” (Ferrero e Romei, ndr) vi diranno perché non hanno voluto che mi allenassi ancora con la Primavera. Mi son fatto delle idee molto chiare a riguardo, e al momento opportuno le dirò senza problemi». Rifiutata anche l’ennesima proposta della Virtus Entella, a FantAntonio non resta che dedicarsi a tempo pieno alla sua famiglia, almeno fino a giugno: «Adesso farò il papà felice a casa», ha concluso.

Articolo precedente
bogliasco sampdoriaBogliasco, lavoro a gruppi per la Samp: domani pomeridiano
Prossimo articolo
derby della lanternaDerby della Lanterna: già venduti 4000 biglietti in Sud