Cessione Samp, gli inglesi confermano: il principe Al Saud è pronto

© foto www.imagephotoagency.it

Dall’Inghilterra arrivano conferme sul coinvolgimento del principe Al Saud nella trattativa tra il fondo Aquilor e la Sampdoria

La cessione della Sampdoria sta tenendo banco ormai da mesi. Tra i rialzi della cordata rappresentata da Gianluca Vialli e l’allungo decisivo del fondo Aquilor, i tifosi blucerchiati attendono di capire chi sarà al timone della società doriana nella stagione 2019/20. Il vicepresidente Antonio Romei, a margine dell’intervista post Sampdoria-Empoli, ha glissato sull’argomento sottolineando che il presidente Massimo Ferrero e tutto l’entourage continueranno a lavorare per pianificare la prossima stagione. Si inizierà dalla scelta dell’allenatore – la volontà è di continuare con Marco Giampaolo, a cui verrà proposto un piano triennale – e poi si penserà al calciomercato.

Le voci sul passaggio di proprietà però, più o meno imminente che sia, si susseguono senza sosta e vengono rilanciate anche dall’Inghilterra. Uno degli investitori del fondo Aquilor è infatti il principe Abdullah bin Mosaad bin Abdulaziz Al Saud, proprietario del 50% dello Sheffield United e con partecipazioni anche nel club KFCO Beerschot Wilrijk, formazione del campionato belga. Come riporta ViewFromTheJohnStreet.com, Al Saud sarebbe in contenzioso con il socio imprenditore Kevin Charles McCabe per la valutazione del club inglese, che risulta prossimo alla vendita. Questo perché il principe avrebbe già deciso il suo nuovo investimento nel calcio, ossia la Sampdoria. Il fondo Aquilor ha già superato l’offerta di Vialli, considerata irrisoria da parte del presidente Ferrero, e sarebbe in pole position per l’acquisizione della società doriana con Al Saud pronto a subentrare.