Connettiti con noi

2012

E.Garrone: “Serata indimenticabile per tutti. A gennaio ci muoveremo, ma tifosi stateci vicino! Ecco perché ho lasciato prima lo stadio…”

Pubblicato

su

Intervenuto in diretta telefonica negli studi di TeleNord, Edoardo Garrone ha parlato della giornata di ieri che ha visto più di un derby giocarsi al Ferraris: “Avevo una paura folle prima di cominciare la partita. Sono contento per come è finita la gara, perché la mia passione è stata ripagata. Sono arrivato allo stadio alle 18:20 per vedere il baby-derby, perchè queste sono le cose belle di Genova, e poi per vedere le coreografie dei tifosi, sempre una bella cornice di pubblico e di spettacolo. Non basta una vittoria per la salvezza, e sappiamo che sara necessario lavorare sodo giorno dopo giorno per raggiungere i nostri obiettivi; lo stesso spirito servirà domenica contro il Bologna. Era importante vincere il derby, pecoli morale e la classifica; ci siamo tolti delle paure. Sono uscito dallo stadio al termine del primo tempo: ciò perché soffrivo troppo e ho preferito chiudermi in casa”. Piccolo riferimento anche all’estate passata: “Questa estate era stata data piena autonomia al direttore sportivo che insieme all’allenatore ha costruito un organico per una salvezza tranquilla, squadra giovane, per fare un anno di assestamento in serie A per costruire una crescita negli anni successivi. Se questo organico può mettere a rischio la permanenza in Serie A della Sampdoria, faremo dei ritocchi a gennaio però noi siamo partiti che questo fosse un organico all’altezza di cogliere gli obiettivi prefissati”.