Giampaolo torna a sorridere: «Mai disuniti. Ero sicuro di Caprari»

giampaolo sampdoria
© foto Mg Genova 25/11/2018 - campionato di calcio serie A / Genoa-Sampdoria / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Marco Giampaolo

Giampaolo dopo Sampdoria-Bologna: «Mai disuniti, oggi bisognava vincere». E su Caprari: «Arriverà ad avere fiducia totale»

SAMPDORIA-BOLOGNA: LE PAGELLE
SAMPDORIA-BOLOGNA: GLI HIGHLIGHTS
SAMPDORIA-BOLOGNA: SINTESI E TABELLINO

Segnali di ripresa dalla Sampdoria, che dopo tre sconfitte consecutive e un pareggio nel Derby della Lanterna riesce a trovare di nuovo la via della vittoria. Il Bologna è uscito malconcio dal “Ferraris”, incassando un pesante 4-1 firmato dalla doppietta di Fabio Quagliarella e dalle prime reti stagionali di Dennis Praet e Gaston Ramirez. Il tecnico blucerchiato Marco Giampaolo ha commentato così il successo odierno ai microfoni di DAZN: «La differenza l’ha fatta la capacità che hanno avuto i ragazzi dopo il gol del Bologna. Ha giocato con serenità e non si è disunita. Era una partita delicata per entrambe le squadre, ma la squadra c’è stata, come c’è stata domenica scorsa. È chiaro che il risultato ti permette di fare cose con una leggerezza diversa: i tre davanti erano in palla e sono stati in gradi di fare la differenza, poi siamo stati abbastanza ordinati. Era la classifica partita che bisognava vincere».

Il cambio in attacco è stato quasi forzato: «Defrel ha saltato un allenamento e mezzo, Caprari stava bene. Ero sicuro che potesse fare una gran partita, ha qualità nell’uno contro uno e senso del gol. Io penso che con il tempo possa avere fiducia totale, quella fiducia di cui per esempio gode Quagliarella, che ti permette anche di sbagliare in serenità. Ci arriverà, me lo auguro». Quando Diletta Leotta, dallo studio, fa notare a Giampaolo che la Samp è di nuovo proiettata verso una classifica più ambiziosa, Giampaolo taglia corto: «C’è bagarre – sorride il tecnico – c’è casino. Poi torniamo in campo martedì, e poi di nuovo sabato. Si gioca sempre. DAZN portafortuna? Spero possiate continuare».

Articolo precedente
praet sampdoriaPraet non pone limiti: «Puntiamo più in alto possibile»
Prossimo articolo
praet sampdoriaTalismano Praet: la coincidenza è storica