Jandrei, dall’ottimismo allo stallo: ecco come stanno le cose

Jandrei Sampdoria
© foto Instagram

Jandrei resta il primo nome sulla lista blucerchiata per la porta: ecco come si sta evolvendo la situazione fra Sampdoria e Chapecoense

La Sampdoria, dopo un periodo di relativa tranquillità coinciso con l’arrivo a Genova di Walter Sabatini, ha negli ultimi giorni messo le marce alte per cercare di chiudere colpi importanti da mettere immediatamente a disposizione di Giampaolo per il ritiro. Le trattative più calde sono sempre state tre ultimamente: Jankto, che ha svolto questa mattina le visite; La Gumina, sul quale si è inserito prepotentemente l’Empoli; e Jandrei, colui che dovrebbe fare da portiere titolare in vista del prossimo campionato. Per quanto riguarda il proprio il numero uno, la Sampdoria contava di chiudere velocemente: la richiesta economica della Chapecoense era stata pareggiata e sembrava che l’estremo difensore potesse arrivare a Genova da un momento all’altro. Le parole del presidente del club brasiliano, però, hanno palesato un arresto della trattativa, che adesso è in fase di stallo: la Chapecoense tira la corda, dichiarando di voler tenere il giocatore, per provare a scucire qualcosa in più alla Samp, Samp che non vuole però farsi prendere in giro. Probabilmente Giampaolo non potrà contare sul portiere nell’immediato, ma la società di Corte Lambruschini rimane fiduciosa circa la possibilità di chiudere. L’alternativa resta il giovane Audero, di proprietà della Juventus, anche se la formula del passaggio che i bianconeri vorrebbero imporre – acquisto a titolo definitivo con diritto di recompra per la Vecchia Signora – non piace alla Sampdoria.