L’orgoglio di Zaccheroni: «Yoshida l’ho scoperto io». E quel retroscena…

yoshida sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex ct del Giappone ricorda: «Yoshida l’ho scoperto io. Lo voleva Cannavaro a Dubai»

Fra mille difficoltà e rinvii, Maya Yoshida è finalmente riuscito a collezionare a inizio marzo la sua prima presenza con la maglia della Sampdoria. Esordio da titolare per il centrale giapponese, che contro il Verona ha dimostrato le sue qualità e la sicurezza in campo. Per l’ex ct della nazionale nipponica Alberto Zaccheroni, intervistato da La Repubblica, nulla di nuova.

«Per me non è una sorpresa. Maya l’ho scovato che giocava in Olanda (al Venlo, ndr), sono andato a vederlo ed è diventato un mio titolare inamovibile. È un calciatore che fa le due fasi, difesa e attacco. Pensi che Cannavaro lo voleva a Dubai – il retroscena di mercato svelato da Zaccheroni – e mi aveva chiesto consiglio».