Mancini: contatti col Monaco

© foto www.imagephotoagency.it

Come riportato ieri dal Guardian di Londra, Roberto Mancini la scorsa estate fu molto tentato di lasciare il Manchester City, per approdare al Monaco, che attualmente milita in Ligue 2 e che recentemente si è confrontato con la Sampdoria, perdendo per 2 reti a 0.

Gli eventi risalgono a qualche mese fa, prima della conquista del titolo inglese da parte del Manchester City in quel rocambolesco finale di partita contro il Queens Park Rangers: Mancini intratteneva rapporti segreti da mesi con la dirigenza monegasca che offriva un lauto compenso al tecnico (si parla di cifre intorno agli 8 milioni di € netti, terzo potenziale stipendio fra gli allenatori, dietro solo a Carlo Ancelotti e Guus Hiddink) in cambio di un suo sì, sì mai arrivato perché il tecnico iesino ha optato per il rinnovo col City, dopo il titolo inglese appunto.

Ma c’è stato un periodo in cui l’accordo sembrava a un passo: dopo la partita con l’Arsenal persa per 1-0 (con gol di Arteta dalla lunga distanza) ad Aprile il titolo sembrava cosa fatta per lo United, avanti di 8 punti, e il City sembrava spacciato, poi la clamorosa rimonta e la vittoria dei Citizens che hanno convinto Mancini a restare.

Il Monaco ha poi virato su Claudio Ranieri, non prima di aver sondato il terreno anche con Stefano Pioli, allenatore del Bologna.

I recenti movimenti del Manchester City a livello dirigenziale (sono stati assunti Txiki Begiristain come “director of football”, il nostro direttore sportivo, e Ferran Soriano come Amministratore Delegato, entrambi ex Barcellona) fanno pensare a un possibile accordo a fine stagione con lo svincolato di lusso Josep Guardiola, alla luce degli scarsi risultati ottenuti dal City in Champions League, dove occupa il quarto posto nel gruppo E alle spalle di Real Madrid, Borussia Dortmund e Ajax.

Chissà che le sirene francesi non continuino a suonare per Mancini, anche se tecnico e società non hanno né confermato né smentito queste voci. 

Articolo precedente
Qui Atalanta: out Bellini, rientrano Cigarini e Peluso
Prossimo articolo
Esclusiva – Il doppio ex Garritano: “La Samp è una grande squadra, contro l’Atalanta si rialzerà. Su Ferrara e Maxi Lopez…”