Connettiti con noi

News

Sampdoria-Fiorentina, Damsgaard jolly: l’esterno spinge per un posto da titolare

Pubblicato

su

L’unico modo in cui la Sampdoria può tornare al 4-4-2 è snaturare Abdelhamid Sabiri seconda punta, ma serve Mikkel Damsgaard dal primo minuto

Come può cambiare schieramento la Sampdoria in vista della Fiorentina? L’unico modo di poter schierare due punte, senza privarsi della possibilità di fare cambi e senza mettere Fabio Quagliarella con Francesco Caputo dal primo minuto di gioco in campo, è snaturare la posizione di Abdelhamid Sabiri. Marco Giampaolo potrebbe anche pensare di passare dal 4-5-1 al 4-4-2, a patto di avere una valida alternativa per la corsia mancina.

Se la catena di destra non preoccupa, con Antonio Candreva e Bartosz Bereszynski, a sinistra, di fianco al confermato Tommaso Augello, si apre una voragine senza l’ottimo Sabiri. Il marocchino si è distinto bene nel 4-5-1 del Derby della Lanterna, peggio contro la Lazio ma aveva davanti un cliente scomodo come Lazzari da fronteggiare. In questo scenario è Mikkel Damsgaard a giocare un ruolo chiave: se il danese riuscisse a recuperare per partire dal primo minuto di gioco, Giampaolo potrebbe azzardare il 4-4-2 con Sabiri seconda punta accanto a Caputo.