Giampaolo dalla parte del VAR: «Prima maialate incredibili». E su Saponara…

Giampaolo critica il secondo tempo di Spal-Sampdoria: «Un po’ troppo casino». E sul VAR…

SPAL-SAMPDORIA: TABELLINO E SINTESI
SPAL-SAMPDORIA: LE PAGELLE
SPAL-SAMPDORIA: GLI HIGHLIGHTS

La Sampdoria vince e convince contro la Spal. Il tecnico blucerchiato Marco Giampaolo commenta la vittoria per 2-1 ai microfoni di Sky Sport: «I tre davanti hanno fatto la differenza con grandi qualità e giocate preziose. Abbiamo avuto tante occasioni. Loro hanno perso i freni inibitori nel secondo tempo, c’è stato un po’ più di casino ma abbiamo saputo gestirlo. Avevamo la pressione di dover vincere e abbiamo saputo gestirla. Serviva una grande prestazione e l’abbiamo fatta. Per vincere bisogna giocare, abbiamo fatto due gol di pregevole fattura. Siamo contenti e andiamo avanti. Per evitare il casino delle seconde palle, dovevamo creare più densità e quindi da quello è scaturita la scelta di mettere Murru. Ma mi è piaciuto molto Sala in quella posizione. Tutti hanno fatto una grande partita, anche Vieira che ha sostituito Ekdal. Ho fatto degli adattamenti che non faccio mai, ma lo richiedeva la partita. Sono contento della prova e di aver giocato con ambizione».

«Saponara? Mi è piaciuto molto. Fa giocate intuitive. Lo conosco bene, è capace di vedere cose che gli altri non vedono. Poi ha anche qualche pausa, ma fa parte del ruolo. L’ho visto brillante, con gamba. So quello che può fare. Ottima prestazione difensiva? Abbiamo cercato di abbassare i tempi e la pressione degli avversari, se trovi giocate utili a metà campo inibisci la forza di chi ti gioca contro. Nel secondo tempo si è sporcata la partita e abbiamo perso un po’ di intensità. Il VAR? Il quarto uomo mi ha informato che si sarebbe dovuto comunicare tramite walkie-talkie e quindi ci sarebbero stati tempi più lunghi. L’arbitro quando va a rivedere le immagini è inutile fare casino. Può sbagliare, ovvio, ma bisogna aver pazienza e aspettare la decisione. Se faccio casino non è che influenzo l’arbitro. Prima si facevano delle maialate incredibili, oggi io sono più contento che vadano a rivedere le immagini. Non penso di aver avuto tanti episodi a favore da parte del Var però resto contento della sua applicazione».