Stefano Lucchini: il ragazzo che pianse il 15 maggio 2011

© foto www.imagephotoagency.it

Tutti i tifosi blucerchiati si ricorderanno di Stefano Lucchini, difensore centrale di Codogno, in forza alla Sampdoria dal 2007 al 2011, 130 gettoni blucerchiati e 1 rete alla sua prima partita ufficiale in maglia Samp e attualmente all’Atalanta, prossima avversaria della Sampdoria.

Domenica sarà la sua prima volta da ex, dopo il passaggio in nerazzurro nell’estate 2011 dopo la retrocessione dei blucerchiati in Serie B.

Molti lo ricordano con affetto e stima, soprattutto per la mostruosa annata 2009/2010, quando in coppia con l’attuale Capitano della Sampdoria Daniele Gastaldello aveva formato una delle migliori coppie centrali del campionato se non d’Europa, soprattutto fra le mura amiche dove la Samp in quella stagione subì appena 10 reti.

E porteranno nel cuore anche un articolo apparso pochi giorni dopo quello sventurato giorno, dove venne intervistato dal Secolo XIX e raccontò che rientrato a casa dopo la sconfitta con il Palermo che condannava la Sampdoria alla serie cadetta, il figlio gli chiese: “Papà, perché sei triste?” e rispose: “Papà è triste perché è retrocesso”.

Quel viso da bravo ragazzo, la grinta sul campo e lo splendido rapporto con i tifosi blucerchiati, questo è Stefano Lucchini, che in un tweet lanciato ieri conferma quanto di buono ha fatto a Genova e quanti bei ricordi ha lasciato.

“E domenica per me sarà una gara speciale…..speriamo di poterla giocare!!!”

Articolo precedente
Esclusiva – Il doppio ex Garritano: “La Samp è una grande squadra, contro l’Atalanta si rialzerà. Su Ferrara e Maxi Lopez…”
Prossimo articolo
Maglia nera per non dimenticare le vittime dell’alluvione.