Mustafi: «Mi è dispiaciuto lasciare la Samp»

mustafi
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex blucerchiato Mustafi nel post partita di Italia-Germania ricorda il periodo alla Samp

È stata una partita ricca di emozioni quella di ieri sera fra Italia e Germania, un’amichevole di prestigio per la truppa di Giampiero Ventura che contro i Campioni del Mondo hanno dato una buona prova rischiando anche di vincere, vedendosi fermati solo dal palo colpito da Andrea Belotti, sfortunatissimo nell’occasione. Tra le file tedesche c’era anche l’ex blucerchiato Shkodran Mustafi, ora all’Arsenal dove sta facendo bene, e che nel post partita ha parlato in conferenza stampa: «L’Italia è sempre una squadra forte. Oggi era una partita dura, nel primo tempo siamo riusciti a fare abbastanza bene mentre nella ripresa ci siamo abbassati troppo lasciando giocare troppo gli azzurri. Belotti? Un giocatore forte, sa come muoversi in attacco».

Era la prima volta per Mustafi che tornava in Italia da avversario, col Valencia non c’è mai stata occasione e con l’Arsenal i sorteggi di Champions League non hanno ancora messo i Gunners di fronte a una squadra italiana. E per lui, Italia vuol dire Sampdoria: «Quando sono andato via dalla Samp mi è spiaciuto molto. Manca tutto dell’Italia, poi a Genova c’era il mare. L’Arsenal? Dobbiamo pensare partita dopo partita perchè la Premier League è così. Quando ti concentri solo sulle grandi partite finisci per perdere punti con le piccole».