Tra dubbi e certezze: il punto sull’attacco della Sampdoria

© foto www.imagephotoagency.it

Quagliarella, Zapata, Caprari e Kownacki, chi va e chi resta? Ecco il punto sul reparto avanzato blucerchiato

Detto delle situazioni di difesa e centrocampo della Sampdoria, reparti che tra colpi ufficiali – come quelli di Colley e Ferrari – e situazioni ancora da definire – come quella relativa a Berisha – sono ancora naturalmente dei cantieri aperti, c’è da definire la situazione della rosa blucerchiata anche per quanto riguarda l’attacco. Dei quattro centravanti, Kownacki è il giocatore che, dal punto di vista della permanenza a Genova, può dirsi più tranquillo: la Sampdoria punta molto sul polacco e, specialmente dopo un’estate caratterizzata dalla partecipazione al Mondiale, vorrà mantenere il controllo del cartellino dell’ex Lech Poznan per il prossimo campionato, sperando nella sua esplosione definitiva. Per quanto riguarda invece quella che più spesso è stata la coppia titolare, dunque Quagliarella e Zapata, la situazione è nota: i giocatori stanno bene a Genova e hanno un ottimo feeling con allenatore e ambiente; la volontà di entrambi sarebbe quella di restare in blucerchiato, ma sia il numero 27 che il numero 91 dovranno parlare con la società al rientro dalle rispettive vacanze per fare il punto della situazione.

Infine Caprari, probabilmente l’attaccante che ha più deluso in stagione: in suo favore gioca la grande stima che Giampaolo nutre nei suoi confronti, contro l’ex Roma vanno invece tante partite giocate da vero e proprio fantasma, specie nel ruolo di seconda punta. Se dovesse arrivare un’offerta interessante la Sampdoria si riserverebbe di valutarla senza ombra di dubbio, anche perché la politica societaria è sempre stata improntata al mantra secondo cui nessuno è incedibile. Dovesse partire il classe ’93 una buona soluzione potrebbe essere rappresentata da La Gumina, che non resterà a Palermo per la prossima stagione. Attenzione però ad un colpo a sorpresa, come ha abituato Ferrero: il sogno potrebbe essere il Papu Gomez – ma l’operazione presenta un alto coefficente di difficoltà -, più probabile in alternativa l’acquisto di un attaccante più giovane ma comunque scafato per quanto riguarda la Serie A: trovare – se ce ne sarà bisogno – il profilo ideale sarà compito, naturalmente, di Walter Sabatini, e già di per sé questo dovrebbe bastare ai tifosi per dormire sonni tranquilli.

Articolo precedente
Falcone SampdoriaLa Samp sbarca in Thailandia: piacevole incontro per Falcone
Prossimo articolo
eder interL’Inter propone Èder al Genoa: l’attaccante riflette