Tim Cup: la Primavera abbassa il capo al Grosseto

© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria di Felice Tufano mette una buona ipoteca sul passaggio del turno, piegando il Grosseto per 2-1, nella gara di andata del secondo turno eliminatorio della TIM Cup.

Non è una partita facile, anzi giocata fino all’ultimo. E’ la Sampdoria a partire subito forte sbloccando il risultato dopo solo 12 minuti con la rete di Siani, su azione innescata da Lombardo. Il potente destro al volo supera Grossi ed è la Sampdoria ad andare in vantaggio, ma per l’undici di Felice Tufano ha difficoltà a trovare il raddoppio immediato. E il Grosseto rimette tutte le carte in gioco. 

L’azione del pareggio, temporaneo, parte da un calcio piazzato battuto dal capitano biancorosso Faenzi e Biraschi conclude a rete trafiggendo Massolo all’altezza del dischetto. Le squadre vanno a riposo con il risultato di 1-1.

Il secondo tempo è condito da numerose azioni da parte della Sampdoria, allargando gli spazi e andando all’assalto dell’area biancorossa. La Primavera fatica a trovare la via del gol e resta anche in inferiorità numerica a metà del secondo tempo, infatti Placido, già ammonito, ferma con le mani un pallone a centrocampo incappando nella sanzione dell’arbitro e lasciando il terreno di gioco per doppia ammonizione.

E’ Lombardo a trascinare i suoi, dopo l’assist a Siani nel primo tempo, e a chiudere la partita trovando il gol su punizione dalla sinistra e insaccando il pallone sul palo più lontano.

Il ritorno è previsto per mercoledì 7 novembre presso il “Comunale” di Grosseto, ma prima i ragazzi di Felice Tufano dovranno affrontare il Parma nella gara valida per la 10.a giornata di campionato.

Articolo precedente
Berardi: distorsione tibio-tarsica
Prossimo articolo
Munari: “Non è un problema di gruppo”